Skip to content

La permanente attualità e la modernità del Notaio

Introduzione

Dire chi è e cosa fa il Notaio è tentare di condensare, in modo chiaro e preciso, una esperienza plurisecolare di professionisti con elevata conoscenza giuridica, destinati dagli ordinamenti dei vari Paesi e dei vari tempi a dare forma agli interessi dei cittadini garantendone la validità e l’efficacia ed effettuando la conservazione del documento in modo perenne.

Il Notaio è vicino alle persone

E’ chiamato a interpretare la volontà delle parti, cioè delle persone che, trovandosi con interessi contrapposti ma convergenti, intendono concludere un contratto nel rispetto delle norme vigenti.

Il Notaio è vicino, con la propria esperienza, nei momenti importanti della vita, quali l’acquisto della propria casa, l’avvio di una attività lavorativa, la cessione della ricchezza, la progettazione del passaggio ai propri eredi dei beni acquisiti durante tutta una vita.

Il Notaio è vicino alle persone nel momento in cui intendono prepararsi all’eventualità di una sopravvenuta incapacità o per disporre del proprio testamento biologico (DAT).

Il Notaio è proiettato nel futuro

Il Notaio è oggi chiamato a rispondere alle istanze dei clienti vestendo la connaturata sua efficienza con la migliore tecnologia informatica e telematica. E’ possibile costituire società in brevissimo tempo, rendere opponibile ai terzi l’acquisto di un fabbricato in poche ore, fare una assemblea pubblica di società a distanza, far pervenire una procura dall’altra parte della penisola in pochi minuti dopo la sottoscrizione.

Il Notaio è pubblico ufficiale

voluto dallo Stato quale documentatore e conservatore qualificato a tutela della pubblica fede, della esatta volontà delle parti, della certezza di tutto quanto è stato detto ed avvenuto in sua presenza. L’atto del Notaio fa prova fino a querela di falso.


Il Notaio è interprete del diritto.

E’ un giurista chiamato a valutare l’atto che è chiesto di redigere al fine di impedire che, in determinate materie di significativa rilevanza, vengano conclusi accordi nulli o comunque viziati, quindi inidonei a perseguire il risultato desiderato dalle parti con evidente loro danno.

Nel contesto attuale, la produzione normativa è spesso disomogenea, a volte caotica, sicuramente complessa. Il Notaio è interprete del diritto e delle norme con il compito di affrontare le questioni postegli dai clienti per risolverle con il minor costo fiscale concesso dalle norme stesse.

Il Notaio è libero professionista

Seppure svolga funzioni delegategli dallo Stato nel senso sopra detto, il Notaio non è dipendente pubblico e liberamente esercita la propria attività senza gravare sulle già appesantite risorse pubbliche organizzando autonomamente il proprio studio. E’ un prestatore d’opera intellettuale, quindi, come gli altri liberi professionisti, la sua opera è a carico delle parti che ne richiedono l’intervento.

il Papa all'udienza del 16 dicembre 2019
“In un contesto sociale segnato sempre più dal desiderio di gareggiare nell’’autostrada’ del profitto, che obbliga a marciare sempre nella corsia del sorpasso, voi siete chiamati ad esercitare il vostro ruolo in spirito di autentico servizio” - ha detto il Papa, nel corso dell’udienza - “La vostra presenza nella dialettica della contrattazione è il sigillo non solo della legalità, di cui voi siete custodi, ma dell’equilibrio e della ponderatezza e quindi, in ultima analisi, della giustizia”, ha proseguito Francesco: “Nelle sfide che avete davanti aiutate la società a diventare più umana, mettendovi in ascolto e avvicinando il vostro sapere a tutti”. “Si tratta di farsi mediatori tra la legge e le esigenze socio-economiche con il rigore che è proprio del notaio, fornendo una corretta applicazione delle norme, ma anche mediante la cura attenta delle aspettative della gente e del loro bisogno di certezze e di tutele”, ha spiegato il Papa: “Nell’ambito della sua attività il notaio, per essere coerente con la sua professione, si sforzerà di nutrire una sincera sensibilità per la dignità e i diritti delle persone che a lui si rivolgono; non mancherà di difendere come principi irrinunciabili tutto ciò che è giusto e tutto ciò che è vero; senza dimenticare la carità, virtù principale e necessaria nelle relazioni interpersonali”. “Essere protagonisti di un servizio efficace e fraternamente giusto – l’esortazione di Francesco – al fine di collaborare alla realizzazione di un ordine sociale che risponda più fedelmente alla legge di Dio e alle norme etiche che da questa derivano".